24 ore: Biella per i titoli italiani

26 Marzo 2021

Nel weekend si disputa in Piemonte la rassegna tricolore assoluta e master: il via nel pomeriggio di sabato 27 marzo

 

Un giorno intero di corsa. Nel fine settimana a Biella va in scena il Campionato italiano della 24 ore, con partenza nel pomeriggio di sabato 27 marzo alle 15. L’arrivo è invece previsto domenica alle 16, dopo aver spostato avanti le lancette per il passaggio all’ora legale nel corso della notte. Tra gli uomini Stefano Romano (Torino Road Runners) cercherà di difendere il tricolore conquistato a settembre nella Lupatotissima a Bussolengo (Verona) dove riuscì a percorrere 200 chilometri e 565 metri. Se la vedrà di nuovo con gli altri atleti saliti sul podio nell’ultima edizione, Thomas Capponi (Runners Bergamo) e Pietro De Marchi (Team Mud & Snow Marano sul Panaro), oltre a Matteo Grassi (Spirito Trail) che nel 2019 si aggiudicò la prima edizione della gara di Biella con 220,195 chilometri percorsi. Presenti anche lo spagnolo Nicolas de las Heras, vincitore nel 2020 a Bussolengo con 246,503 km, e l’argentino Pablo Barnes (Atl. Varazze).

Nella prova femminile, in cui non difenderà il titolo Eleonora Corradini, tra le favorite c’è Francesca Canepa (Atl. Sandro Calvesi), terza alla rassegna del 2020, insieme a Lisa Borzani ed Elisa Bellagamba, entrambe della Bergamo Stars Atletica. Il teatro dell’evento sarà un circuito di un chilometro su strada asfaltata, nella zona adiacente all’Accademia dello Sport e intorno alla Città Studi. Da proclamare anche i campioni italiani delle categorie master A (35-49 anni) e master B (50-64 anni) nella manifestazione organizzata dalla Pietro Micca Biella Running. Le strade saranno chiuse al traffico veicolare e non sarà consentito l’accesso al pubblico, in base all’attuale normativa. Nel programma della “BI-Ultra 6.24” anche la 6 ore che prenderà il via alle 10 di domenica mattina e si concluderà insieme alla 24 ore.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: