Azzurri a Tilburg: Crippa studia gli EuroCross

22 Novembre 2018

Sul percorso dei prossimi Campionati Europei di corsa campestre, domenica 25 novembre in Olanda, al via cinque atleti italiani. Esordio stagionale per il bronzo continentale dei 10.000 metri, al rientro dal raduno in Kenya.


 

di Luca Cassai

Prove generali dei Campionati Europei di corsa campestre a Tilburg. Domenica 25 novembre nella città olandese è il giorno del 60° Warandeloop, tradizionale cross in programma sullo stesso tracciato che due settimane più tardi, il 9 dicembre, accoglierà la rassegna continentale. In quest’occasione al Safaripark Beekse Bergen sarà impegnata una nutrita rappresentanza di atleti italiani guidati da Yeman Crippa. Il bronzo europeo dei 10.000 metri arriverà direttamente dal Kenya, dove sta svolgendo un periodo di raduno in quota iniziato il 29 ottobre. Per il 22enne trentino delle Fiamme Oro, che in carriera ha già vinto due titoli under 20 e due bronzi under 23 a livello individuale nell’Eurocross, si tratterà dell’esordio in questa nuova stagione. Dopo aver recitato un ruolo da protagonista tra i “grandi” a Berlino, anche con il quarto posto sui 5000 metri, l’allievo del tecnico Massimo Pegoretti ora è proiettato verso la corsa campestre. Ha appena compiuto 22 anni, ma ha già una notevole esperienza: viaggia infatti verso la settima partecipazione agli Europei di cross. Per la prima volta è andato ad allenarsi sulle alture keniane, agli oltre 2300 metri di Iten, mentre in passato aveva svolto periodi in quota negli Stati Uniti e un anno fa in Etiopia, la sua terra di origine. Insieme allo specialista dei 1500 metri Mohad Abdikadar (Aeronautica), mentre al gruppo si è unito anche l’altro “miler” Joao Bussotti (Esercito).

Neanche il tempo di rientrare dal raduno in Kenya e subito in gara. “Domenica proverò a dare il meglio di me, come sempre, ma per ora non ho scaricato - spiega Yeman Crippa - e sarà soprattutto un test del percorso. Non cerco subito la forma. Poi agli Europei potrei partecipare alla gara senior, invece che a quella under 23. Una decisione sarà presa nella prossima settimana, in base alla condizione dopo il periodo trascorso in quota. Ma i risultati di Berlino mi fanno capire che ormai posso essere competitivo tra i “grandi” e tornare alle gare giovanili sarebbe quasi come andare indietro, anziché avanti, anche se le probabilità di un buon piazzamento lì sono più alte”.

La scorsa stagione sui prati non si era conclusa bene. “Sì, l’ultimo cross che ho disputato, quello tricolore di Gubbio dove mi sono ritirato, è stato anche una molla in più per andare forte in estate. Non capivo perché era finito così male, ad esempio rispetto alla Cinque Mulini, e sono però riuscito a trasformarlo in una motivazione positiva”.

Nel frattempo, per la prima volta in Kenya. “Un bel posto per allenarsi e un’esperienza di vita molto stimolante. Ho trovato percorsi duri, ricchi di saliscendi su strade sterrate, per fare tante variazioni di ritmo. Qui si formano dei gruppi di corsa con addirittura 150 persone all’inizio, veramente impressionante, non avevo mai visto una cosa del genere. E poi lungo la strada capita di incontrare bambini che salutano, un sacco di gente che ci osserva in mezzo alle fattorie. In questo modo, anche il tempo sembra trascorrere più velocemente.

Poi una volta a settimana ho corso in una pista di terra battuta, scendendo a 1950 metri di altitudine, dove non si cerca la velocità e probabilmente è anche meglio così. In generale credo di aver fatto il mio record di chilometraggio. Ogni anno devo aggiungere qualcosa e sono sicuro che questi lavori mi aiuteranno, non solo nei prossimi cross ma anche per la condizione di tutta la stagione. E qui ho provato persino un barbiere keniano per i miei capelli!”.

Durante il viaggio di andata, nel tratto da Nairobi a Eldoret, un incontro speciale. “Mi ero quasi addormentato, poi a metà volo ho notato che in prima fila c’era Eliud Kipchoge. Proprio lui, il recordman mondiale di maratona. Allora ho chiamato gli altri e non ci siamo fatti sfuggire un selfie insieme! Non l’avevo mai visto prima, è stata un’emozione”.

E alla fine cosa si porta dietro Yeman Crippa da questo raduno? “Avevo sempre sentito parlare di come si allenano i keniani a casa loro, adesso l’ho provato di persona. Ho capito che si impegnano davvero, correndo sui percorsi collinari non mollano mai, e i risultati sono evidenti. Quando vengono a gareggiare in Europa sembrano di un altro pianeta, ma il segreto è semplicemente il lavoro”.

TILBURG CON 5 AZZURRI - Nella competizione maschile di 10,3 chilometri a Tilburg è atteso un altro medagliato di Berlino: il 25enne bergamasco Yassine Rachik (Atl. Casone Noceto), che in estate si è messo al collo il bronzo continentale nella maratona. Partenza alle ore 13.05 per la gara in cui sarà ai nastri di partenza anche Marouan Razine (Esercito), tricolore assoluto dei 5000 su pista. Da seguire poi la sfida femminile di 8,3 chilometri che scatterà alle 13.50 con la 18enne Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre). La giovane figlia d’arte trentina ha conquistato il successo nella prova senior al recente Carsolina Cross di Sgonico (Trieste), dopo essersi aggiudicata il titolo italiano dei 5000 agli Assoluti di Pescara. Ad affrontare il test agonistico in Olanda ci sarà inoltre Giovanna Epis (Carabinieri) che quest’anno si è migliorata su tutte le distanze correndo la maratona di Siviglia in 2h29:41 e poi nella mezza maratona ai Mondiali di Valencia è scesa a 1h12:27. Tra gli avversari il vincitore dell’ultima edizione, lo svedese Napoleon Solomon, e la svizzera Fabienne Schlumpf, argento europeo dei 3000 siepi. [ISCRITTI/Entries]

IN SPAGNA - Una presenza azzurra al cross internazionale di Alcobendas, domenica 25 novembre in Spagna. Nella gara under 20 della terza tappa del circuito mondiale IAAF sarà in azione Pietro Arese (Safatletica Piemonte). Il campione italiano juniores della specialità, leader della prova di categoria al Carsolina di due settimane fa, si confronterà con i migliori giovani iberici nella 37esima edizione del Cross Internacional de la Constitucion. [ISCRITTI/Entries]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CRIPPA YEMANEBERHAN