Bellò si migliora negli 800 in Spagna

06 Febbraio 2019

A Sabadell, la 22enne veneta delle Fiamme Azzurre coglie il record personale in sala con 2:05.06


 

Cresce negli 800 metri Elena Bellò, quinta con 2:05.06 nel meeting internazionale di Sabadell, in Spagna. Per la 22enne delle Fiamme Azzurre è il primato personale indoor, meglio del crono di 2:05.3 con cui si era aggiudicata nella passata stagione il tricolore assoluto in sala. La mezzofondista vicentina, allenata a Trento da Massimo Pegoretti, consolida il quarto posto nelle liste italiane under 23 di sempre, mentre all’aperto nel 2018 ha corso in 2:02.28. Davanti a tutte la spagnola Esther Guerrero che scende a 2:01.46 per imporsi nei confronti della connazionale Zoya Naumov (2:02.15). Al maschile sui 1500 metri il finalista europeo Mohad Abdikadar (Aeronautica) è decimo in 3:49.81, nella gara vinta dall’iberico Kevin Lopez con 3:41.90.

DIBABA SOTTO I 4 MINUTI - La star del Mitin Internacional de Catalunya, come ogni anno, è l’etiope Genzebe Dibaba che inizia il suo 2019 con un risultato subito da copertina. Nei 1500 metri la campionessa iridata indoor abbatte il muro dei quattro minuti, in 3:59.08 al termine di una cavalcata solitaria: world lead, ottava prestazione mondiale alltime e adesso portano il nome della fuoriclasse africana, primatista con 3:55.17 nel 2014, cinque dei migliori otto tempi nella storia. [RISULTATI/Results]

ANCONA - Nella riunione infrasettimanale al Palaindoor di Ancona, sui 400 metri, conquista la vittoria Giuseppe Leonardi con 48.12, per ritoccare di un centesimo il record personale al coperto. Il 22enne siciliano dei Carabinieri si lascia alle spalle Daniele Corsa (Fiamme Oro), secondo in 48.77 al debutto stagionale. Tra le donne esordio con 55.45 di Maria Enrica Spacca (Carabinieri). Azzurri in pista anche sui 200 metri: al femminile 24.54 per Chiara Bazzoni (Esercito), invece nella gara maschile il quattrocentista Davide Re (Fiamme Gialle) con 21.89 al fotofinish precede Francesco Cappellin (Aeronautica), 21.90. Sfida combattuta nei 1500 metri, con progressi dei primi tre: l’albanese David Nikolli (Atl. Cento Torri Pavia) supera di un soffio il 23enne Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), 3:46.69 per entrambi, e terzo Riccardo Tamassia (Trevisatletica, 3:47.42). [RISULTATI/Results]

BRNO - Decimo posto di Erika Furlani nel meeting di salto in alto a Brno, in Repubblica Ceca. La 23enne delle Fiamme Oro valica 1,76 senza errori, come nella precedente quota di ingresso a 1,71, ma poi la sua gara si ferma con tre nulli a 1,80. Quest’anno l’azzurra, medaglia di bronzo agli Europei under 23 del 2017, aveva aperto la stagione con 1,85 ad Ancona nell’ultima domenica di gennaio, prima di chiudere con 1,75 nello scorso weekend a Val-de-Reuil, in Francia. Successo oggi con 1,94 alla lituana Airine Palsyte, campionessa europea indoor in carica, e stessa misura per la non ancora ventenne bielorussa Karyna Taranda che aggiunge due centimetri al suo primato. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: