Day 6 a Doha, le parole degli azzurri

02 Ottobre 2019

Re fuori di un soffio nei 400: "Delusione no, amarezza sì. Ma anche la consapevolezza di essere un atleta maturo". Folorunso: "Due volte il minimo olimpico in due giorni"


 

(in aggiornamento) Le parole degli azzurri in gara nel day 6 dei Mondiali di Doha

DAVIDE RE - "Delusione forse no, perché ho di nuovo corso sotto i 45 secondi - sottolinea Davide Re - però c'è sicuramente amarezza perché essere il primo degli esclusi non fa mai piacere. Sapevo che sarebbe servito un tempo tra 44.7 e 44.8, e quando ho visto il mio 44.85 il dubbio che non sarebbe bastato mi è venuto fin da subito. Per gli scettici che non hanno mai avuto abbastanza fiducia in me ho corso sotto i 45 anche al livello del mare. Il fatto che io sia amareggiato per un 44.85 la dice lunga su quante cose siano cambiate negli ultimi due anni: nel 2017 uscivo da una semifinale con un 45.92 ed ero felice per esserci entrato. A distanza di due anni esco dalla semifinale con un secondo in meno. In questo periodo è cambiata la mia consapevolezza di atleta: sono migliorato e maturato, sia fisicamente che mentalmente e tecnicamente, grazie al lavoro che abbiamo fatto con Chiara Milardi. Lei sa meglio di me cosa mi serva per andare forte".

AYOMIDE FOLORUNSO - Nei 400 ostacoli 55.36 in semifinale per Ayomide Folorunso, crono non basta per un posto tra le prime otto: "Esco con la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro, e con il minimo olimpico corso due volte in due giorni. Oggi sono partita convinta, sono passata più forte al 200, dovevo stare in gara. Ho cavalcato il treno fin quasi alla fine, poi mi è mancato qualcosa negli ultimi tre ostacoli. Contenta, perché ho raggiunto un buon livello".

YADISLEIDY PEDROSO - Esce di scena in semifinale Yadisleidy Pedroso nei 400hs: "Non mi nascondo, volevo qualcosa di più. Con questo 55.40 comincio a pensare a Tokyo".

HASSANE FOFANA - Out nella semifinale dei 110hs, 13.52 (+0.9) il tempo di Hassane Fofana: "Colpa mia, oggi potevo correre forte, mi sentivo molto carico, forse troppo".

DAISY OSAKUE - Fuori in qualificazione Daisy Osakue nel disco con 57,55: "Da aprile mi ero data come obiettivo la finale, mi spiace perché per come mi sentivo oggi potevo migliorare il primato personale. Per la mia stagione mi do un 7".

A cura di Nazareno Orlandi, ha collaborato Luca Cassai

START LIST E RISULTATI/Results - FOTO/PhotosISCRITTI/Entries - ORARIO E AZZURRI IN GARA - LA SQUADRA ITALIANA/Italian Team - TV E STREAMINGTUTTE LE NOTIZIE/News - LE PAGINE IAAF SUI MONDIALI

TEAM GUIDE CON SCHEDE DEGLI AZZURRI (PDF)

LE PRESENTAZIONI GARA PER GARA: SPRINTMEZZOFONDO - MARATONA E MARCIA - OSTACOLI E MULTIPLESALTILANCI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMPIONATI MONDIALI su PISTA