Fly Europe a Parigi: ecco gli azzurri!

08 Settembre 2017

Il 13 settembre ai piedi della Torre Eiffel saranno in gara per l'Italia l'astista Stecchi, la lunghista Vicenzino e lo sprinter Cassano. Il 20 settembre il circuito internazionale approda a Roma in Piazza del Popolo.


 

In attesa della tappa italiana di mercoledì 20 settembre in Piazza del Popolo a Roma, il Fly Europe si prepara ad un nuovo appuntamento. Dopo l'evento inaugurale di Berlino, il prossimo 13 settembre il circuito internazionale di street athletics approda a Parigi. Ai piedi della Torre Eiffel si affronteranno le squadre nazionali di Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Spagna. Tre atleti per nazione, due uomini e una donna, che daranno vita ad una serie di sfide spettacolari a base di salto con l'asta e sprint maschili e salto in lungo femminile. Una settimana fa nella capitale tedesca il successo era andato alle guest star degli Stati Uniti davanti a Germania e Gran Bretagna. Gli azzurri Audrey Alloh, Giorgio Piantella e Laura Strati avevano centrato il quarto posto nella classifica generale.

Mercoledì prossimo in Francia l'Italia Team si presenterà, invece, con l'astista Claudio Stecchi, la lunghista Tania Vicenzino e il velocista Luca Antonio Cassano. Il 25enne Stecchi è reduce dalla medaglia di bronzo conquistata alle Universiadi di Taipei in una stagione che, dopo svariati intoppi fisici, ha portato il fiorentino delle Fiamme Gialle ad eguagliare il personal best di 5,60. La Vicenzino, 31enne friulana dell'Esercito, ha al suo attivo 9 titoli assoluti e 14 presenze in Nazionale con un PB di 6,65 nel 2014. Cassano, 21enne originario di Acquaviva delle Fonti (Bari) ma in forza all'Atletica Firenze Marathon, quest'anno ha raggiunto il settimo posto nei 100 metri agli Europei U23 di Bydgoszcz dopo essersi migliorato a 10.36.

IL FORMAT - Il programma tecnico prevede due concorsi (salto con l'asta e salto in lungo) e una prova di velocità. Da qui scaturirà la classifica a squadre basata sulla somma dei risultati delle singole gare. In ogni concorso gli atleti si affronteranno in quattro round, ciascuno dei quali permetterà di guadagnare punti (cinque al primo classificato e uno all'ultimo) dopo ogni singola prova sia nell'asta che nel lungo. Nell'asta, inoltre, gli atleti potranno scegliere la misura da valicare prima di ogni salto, aumentando così il livello di suspense alla ricerca del giusto equilibrio tra la migliore performance e l'esigenza di non commettere nulli che possano pregiudicare il punteggio finale. Nello sprint, invece, i velocisti collezioneranno punti in ciascuno dei quattro round in cui dovranno cimentarsi.

Fly Europe è l'evoluzione del "Berlin Fliegt" (l'originale meeting di street athletics organizzato da DLV e DLM), il cui format è stato poi sviluppato da Athletics G5, la società composta dalle federazioni nazionali di Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Spagna. La mission di Athletics G5 è quella di esplorare nuove strade nell'atletica, dando vita ad una tipologia innovativa di eventi e gestendone i diritti commerciali in comune. Fly Europe è il primo prodotto di Athletics G5 e combina insieme l'alto valore degli incontri tra squadre nazionali all'idea crescente di un'atletica che esca dagli stadi per approdare in mezzo alla gente. I tre eventi del 2017 saranno tutti trasmessi in TV: da ARD in Germania, SFR in Francia e RAI in Italia. La formula completa a 5 tappe, una in ogni Paese, debutterà finalmente nel 2018.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: