Fontana 23.62, Kaddari 11.29 e tanto vento

25 Luglio 2020

Sprinter azzurre in azione: a Milano primato personale nei 200 per la lombarda, a Cagliari la sarda corre i 100 con una bufera alle spalle (+6.2). Trio avvicina gli otto metri a Palermo: 7,96

 

Nell’ottava edizione del Trofeo Bracco, meeting interamente femminile al campo XXV Aprile di Milano, cresce Vittoria Fontana nei 200 metri. La campionessa europea under 20 dei 100 scende a 23.62 (+0.5) sulla doppia distanza e toglie tre centesimi al record personale (23.65). In questa stagione la lombarda dei Carabinieri era già rientrata nei 100 avvicinando il suo primato con 11.45 a Savona. “Era più un allenamento che una gara - commenta la varesina, 20 anni compiuti l’altro ieri - perché stiamo ancora caricando molto: doppia seduta tutti i giorni. Da tanto tempo non facevo un 200, l’obiettivo era correre rilassata e devo dire che rispetto a Savona sono stata più decontratta. Il crono, oggi, contava relativamente”. Al secondo posto Annalisa Spadotto Scott (Bracco Atletica, 24.23), terza Marta Milani (Esercito, 24.65). Di nuovo in pista Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) che si mette alla prova sui 400 piani e chiude in 53.22 appena due giorni dopo l’esordio nei 400hs (57.86 a Modena) mentre alle sue spalle si migliorano Serena Troiani (Cus Pro Patria Milano, 54.31) e la non ancora ventenne Alessia Brunetti (Bracco Atletica, 54.96). La sfida degli 800 si risolve in favore di Elena Bellò (Fiamme Azzurre), prima al traguardo in 2:04.71 nei confronti di Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), 2:05.50. Doppio bersaglio nei 1500 per Ludovica Cavalli (Bracco), classe 2000, che vince con un netto miglioramento in 4:19.72, ma arriva il personale anche di Martina Merlo (Aeronautica, 4:21.20) e di Micol Majori (Pro Sesto Atletica, 4:21.62). Nei 100 ostacoli Desola Oki (Fiamme Oro) coglie lo stagionale con 13.58 (+1.0) seguita da Nicla Mosetti (Bracco, 13.83) e dalla junior Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), 14.23 dopo il 13.88 (+0.8) della batteria davanti alla coetanea Giorgia Marcomin (Osa Saronno Libertas, 13.93). Sul rettilineo dei 100 metri la più rapida è Marta Maffioletti: 11.77 (+0.2) nel turno eliminatorio e 11.78 (+1.1) in finale per la capitana della Bracco Atletica, società organizzatrice della manifestazione. Nel giavellotto la più attesa era Luisa Sinigaglia (Bracco), quarta agli Europei under 23, oggi seconda con 48,68 a precedere Ilaria Casarotto (Atl. Vicentina, 48,56), ma la vittoria è di Pascaline Adanhouegbe (Cus Pro Patria Milano) con un 54,14 che rappresenta il miglior lancio da quando è tesserata per una società italiana a poco più di mezzo metro dal suo primato nazionale del Benin (54,88). [RISULTATI/Results]

CAGLIARI - Il vento spinge Dalia Kaddari nella gara di esordio stagionale. A Cagliari l’azzurrina sfreccia nei 100 metri in 11.29 ma con una bufera alle spalle di +6.2 e quindi ben oltre il +2.0 consentito per l’omologazione statistica. È comunque il miglior crono di sempre di un’under 20 italiana in ogni condizione, mentre il record rimane a Vittoria Fontana (11.40 per il successo agli Europei di categoria dell’anno scorso). La sprinter sarda delle Fiamme Oro, che ha un personale di 11.65 realizzato due anni fa, quest’inverno ha centrato il record nazionale juniores indoor con 23.85 nei 200 metri, sulla distanza in cui ha vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi giovanili del 2018.

[RISULTATI/Results]

PALERMO - Un altro balzo in avanti per Antonino Trio nel lungo. Sulla pedana di Palermo atterra a 7,96 (+0.2) il saltatore messinese, tre centimetri in più del 7,93 con cui a Savona il 27enne dell’Athletic Club 96 Alperia era riuscito a pareggiare il personale indoor. Si migliora anche il compagno di allenamento Andrea Pianti (Cus Sassari) con 7,84 (+1.5). Nel mezzofondo Osama Zoghlami (Aeronautica) va a segno sui 1500 con il personal best di 3:43.58 superando il gemello Ala Zoghlami (Fiamme Oro, 3:44.09) in quello che era il debutto stagionale per i due specialisti dei 3000 siepi. In evidenza nei 400 metri lo junior Riccardo Meli (Cus Palermo) che toglie quasi un secondo al suo primato con 47.59.

TRIESTE - Si conferma vicina ai suoi migliori livelli Giada Carmassi nella 49esima edizione del Meeting del Cus Trieste. La 26enne udinese dell’Atletica Brugnera Friulintagli corre in 13.34 (+0.3) sui 100 ostacoli, a un decimo dal tempo di 13.24 ottenuto due volte nelle scorse settimane: con vento regolare a Vicenza, ritoccando dopo cinque anni il personale che era di 13.32, e poi con troppa brezza favorevole a Savona. Nei 100 metri la promessa Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli) timbra il PB di 11.80 con vento nullo e la 22enne quattrocentista azzurra Rebecca Borga (Fiamme Gialle) a sua volta firma il proprio limite con 11.86, dopo la batteria vinta in 11.73 ventoso (+2.5) e i recenti progressi sul giro di pista. Nel lungo 6,13 (+0.5) per Carol Zangobbo (Assindustria Sport Padova), invece atterra al personale il triplista Simone Biasutti (Trieste Atletica) con 7,36 (+0.7) e nei 400 metri Cristiano Giovanatto (Atl. Malignani Libertas Udine) si porta a 48.30. [RISULTATI/Results]

DARFO BOARIO TERME - Il tricolore allievi degli 800 indoor Francesco Pernici (Freezone), sulla pista di Darfo Boario Terme (Brescia), con 1:19.72 nei 600 metri arriva a circa mezzo secondo dalla migliore prestazione italiana under 18 stabilita nel 2013 da Jacopo Peron (1:19.24). [RISULTATI/Results]

LIVORNO - Giovani in luce a Livorno dove sui 100 metri l’allievo Gabriele Mori (figlio dell’ex iridato dei 400hs Fabrizio) con 10.94 (+0.7) abbassa il personale come il quattrocentista Tommaso Boninti (11.05), coetaneo e compagno di club nell’Atletica Livorno. Nel lungo il tricolore juniores al coperto Jacopo Quarratesi (Atl. Livorno) pareggia il PB indoor di 7,30 (0.0) ma cresce anche Abdul Majeed Omar (Atl. Firenze Marathon) con 7,26 (0.0). Al femminile nell’asta 4,05 di Francesca Boccia (Atl. Livorno) e progresso dell’allieva Matilde Poli (Centro Atl. Piombino) che sale a 3,70. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: