Giovani azzurri, c'è il mondo a Tampere!

07 Luglio 2018

Dal 10 al 15 luglio scattano i Mondiali under 20 in Finlandia con 1466 atleti di 160 Paesi, 51 quelli dell'Italia Team. Il triplista Dallavalle rinuncia per infortunio.


 

di Alessio Giovannini

Atletica, sport globale. Sarà una delle edizioni più partecipate di sempre. A Tampere, in Finlandia, i Campionati del Mondo under 20 saranno animati da 1466 atleti di 160 Paesi. 782 ragazzi e 684 ragazze che, dal 10 al 15 luglio, metteranno sotto i riflettori la Next Gen dell'atletica mondiale. In palio 44 titoli iridati, 22 maschili e 22 femminili.

ITALIA TEAM - Si parte domenica 8 luglio. 52 in tutto gli azzurrini inizialmente selezionati dal DT del settore giovanile Stefano Baldini, ma alla vigilia del decollo manca un nome all'appello: "Purtroppo Andrea Dallavalle non potrà essere in gara. L'argento europeo e recordman italiano under 20 del salto triplo (PB 16,87 a Grosseto 2017, ndr) deve fare i conti con un problema al piede di stacco che lo costringe a restare ai box".

Saranno, quindi, 25 al maschile e 26 al femminile i volti dell'Italia Team a Tampere 2018. Tra di loro il vicecampione europeo di categoria dei 400 ostacoli Alessandro Sibilio, che nella rassegna continentale della scorsa estate a Grosseto ha conquistato anche l’oro della staffetta 4x400 insieme a Edoardo Scotti e Klaudio Gjetja. Spiccano quindi i nomi di altri medagliati agli Europei U20: la giavellottista Carolina Visca, argento come Mario Marchei (4x100), e la mezzofondista Nadia Battocletti che in quell’occasione ha vinto il bronzo sui 3000 metri. Poi anche alcuni dei protagonisti a livello individuale negli Europei under 18 del 2016: Desola Oki (oro sui 100hs), Andrea Romani e Simone Barontini, rispettivamente argento e bronzo degli 800 metri, e Sydney Giampietro (bronzo nel peso). In arrivo dagli EuroU18 di Gyor anche due promettenti velocisti come Lorenzo Benati e Chiara Gherardi, entrambi a disposizione per le staffette 4x400.

"Gli atleti che si preparano a vivere questa trasferta - continua Baldini - arrivano qui dopo un percorso che parte da lontano. Per molti di loro quest'ultimo mese, tra allenamenti, gare ed esami di maturità, è stato un periodo molto impegnativo. Ma il lavoro fatto già dalla fine del 2017 a livello federale, con la collaborazione di società e tecnici personali, ci ha permesso di monitorarli passo passo. Nei giorni scorsi, ultime rifiniture nei raduni di Tivoli (velocità, staffette, ostacoli e salti), Predazzo (mezzofondo) e Tirrenia (lanci). Siamo pronti, andiamo!".

Aspettative in chiave azzurra?
"Ragazzi, questi sono Mondiali! Basta guardare l'entry-list. A Tampere saremo di fronte ad una concorrenza di livello straordinario in alcune specialità, con atleti come l'astista Duplantis in grado di battagliare già con i big della IAAF Diamond League. E' in contesti del genere che i nostri devono trovare lo spunto per esaltarsi e capire a che velocità giri il resto del mondo. Sono convinto che gli azzurrini non si tireranno indietro. L'importante, come sempre, è dare il proprio meglio nell'occasione che conta. Primati personali e stagionali sono la chiave per farsi strada in questa rassegna".

PRECEDENTI - Nelle 16 precedenti edizioni della manifestazione l'Italia ha raccolto complessivamente 19 medaglie: 4 ori (Ashraf Saber nei 400hs a Seul 1992, Andrew Howe nei 200 e nel lungo a Grosseto 2004 e Alessia Trost nell'alto a Barcellona 2012), 5 argenti e 10 bronzi. Nel 2016 a Bydgoszcz (Polonia) il bottino azzurro era stato di due argenti con Filippo Tortu nei 100 metri e Noemi Stella nella marcia.

TAMPERE - 230.000 abitanti, è la terza città più popolosa della Finlandia. Non ha accessi al mare, ma è incastonata tra i laghi Näsijärvi e Pyhäjärvi. Proprio la differenza di altitudine tra i due laghi genera, per 945 metri di lunghezza (quasi due piste e mezza di atletica) le Tammerkoski, ovvero le rapide che sono una preziosa fonte di energia idroelettrica. L'atletica, soprattutto quella del Vecchio Continente, da queste parti è di casa: nel 2003 qui sono stati organizzati gli Europei Juniores, nel 2009 l'EYOF e nel 2013 gli Europei under 23. Stavolta l'orizzonte si allarga ad un evento di carattere mondiale.

RISULTATI/Results - ISCRITTI/Entries - ORARIO E AZZURRI IN GARA - TV E STREAMINGLA SQUADRA ITALIANA/Italia Team - TUTTE LE NOTIZIE/News - LA STORIA DEI MONDIALI U20 (PDF)IL MINI-SITO IAAF DEDICATO AI MONDIALI U20

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: