Gyor: Besana e Kaddari volano nel vento

07 Luglio 2018

Grande prestazione per la lombarda nella batteria dei 100hs: senza la folata di +2.5 sarebbe il nuovo primato italiano, come pure per la sarda nella semifinale dei 200 (23.52/+3.2). Staffette in finale, avanti Fortuna e Favro


 

di Nazareno Orlandi

La terza giornata dei Campionati Europei under 18 a Gyor (Ungheria) si apre con le grandi prestazioni di Veronica Besana nelle batterie dei 100hs e Dalia Kaddari nella semifinale dei 200. La lombarda, già protagonista di una lunga serie di miglioramenti in questa stagione, vince in 13.17, crono viziato da un vento superiore al consentito (+2.5) altrimenti avrebbe rappresentato la nuova migliore prestazione italiana under 18. Resiste, per ora, il 13.30 di Desola Oki del 2016 ma nella semifinale del pomeriggio la 15enne lecchese di Barzago, allenata da Antonio Ianni e Diego Crippa, proverà un nuovo assalto al record, per frantumare il suo personale di 13.43 realizzato ai Tricolori Allievi di Rieti. "Ho sentito tanto vento alle spalle e su alcuni ostacoli ho anche dovuto tagliare, adesso penso soltanto alla semifinale", il commento a caldo. Appuntamento alle 18.56: si presenta con il miglior tempo delle batterie per centrare l'accesso alla finale di domani. Nella stessa specialità, si ferma per una caduta al quarto ostacolo il cammino europeo della lombarda Elena Carraro

La Kaddari, 17enne cagliaritana di Quartu Sant'Elena, sbarca in finale nei 200 con il primo tempo, un 23.52 che se non fosse stato ventoso (+3.2) avrebbe migliorato il record nazionale di 23.62 stabilito il 31 maggio al Golden Gala Pietro Mennea da Chiara Gherardi (oggi prima delle eliminate con 24.15/+0.7). L'allieva di Fabrizio Fanni che poche settimane fa ha conquistato il secondo tricolore allieve consecutivo con 23.69 a un centesimo dal suo personale di 23.68 del 2017, è attesa alla finale nel tardo pomeriggio, alle 19.42. "Mi sono piaciuta, peccato per il record mancato ma avrò più motivazioni per la finale". 

Supera agilmente il primo round e approda alla gara per le medaglie la capitana Diletta Fortuna nel disco (48,22), e nel lungo è promosso tra i migliori dodici del continente il piemontese Davide Favro con un 7,12 ventoso (+2.9). Eliminata Federica Botter nel giavellotto (44,28). Bell'inizio per le staffette miste (100-200-300-400). Le azzurrine Rebecca Menchini, Noemi Cavalleri, Alessia Cappabianca ed Eleonora Foudraz si affacciano alla finale con il miglior tempo (2:10.38) e viaggiano forte anche Federico Manini, Federico Guglielmi, Francesco Domenico Rossi e Luca Pierani per la vittoria in batteria e il secondo tempo complessivo di qualificazione (1:55.33), in attesa delle finali di domani, domenica 8 luglio, che chiuderanno il programma della rassegna continentale.

TV E STREAMING - Tutte le emozioni e le sfide dei Campionati Europei under 18 di Gyor saranno trasmesse da giovedì 5 a domenica 8 in diretta tv sui canali Eurosport (a questo LINK gli orari di programmazione) e in diretta video streaming sul portale Eurovision al seguente indirizzo: http://www.eurovisionsports.tv/eaa/.

RISULTATI/Results - ORARIO/TimetableLA SQUADRA AZZURRA/Italia Team - LE PAGINE EA SUGLI EUROPEI U18 - IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE - TUTTE LE NOTIZIE/News

BESANA BOOM - Il volto sorpreso, sbigottito, colorato di incredulità catturato all'arrivo dalle immagini internazionali rendono alla perfezione le emozioni di Veronica Besana. Vede comparire 13.17 sul display ed è già pronta a festeggiare per il record italiano strappato a Desola Oki. Peccato per gli scherzi del vento, impazzito in questa mattinata di Gyor: +2.5. Tutto rimandato, allora. La 15enne, talento eccezionale nelle prove multiple già da cadetta e ostacolista in rapidissima crescita in questo primo anno da allieva, svetta nel tabellone delle batterie sull'olandese Sedney (13.20) che a sua volta si imbatte in un vento troppo generoso (+3.1), e alla britannica Sey (13.32), una delle favorite, battuta dalla lombarda nel confronto diretta nella seconda batteria.

VIDEO | GYOR, IL 13.17 (+2.5) DI VERONICA BESANA IN BATTERIA NEI 100HS

CHE SPRINT - Aveva voglia di riprendersi il record italiano e soltanto il vento gliel'ha negato, almeno per il momento. La sarda Dalia Kaddari avrà un motivo in più per andar forte nella finale del tardo pomeriggio (alle 19.42). Il 23.52 della semifinale, sorretto da una brezza di +3.2, è un segnale che la sprinter azzurrina indirizza a tutta la concorrenza. Primo tempo della mattinata davanti al 23.70 con stesso vento dell'islandese Bjarnadottir già campionessa dei 100 (in finale sarà il suo sesto turno di gara) e davanti anche al 23.77 dell'irlandese Adeleke (con Eolo meno indiavolato, +0.7). Resta fuori come prima delle escluse la primatista nazionale Chiara Gherardi (24.15/+0.7), quarta della sua semifinale e meno efficace rispetto alla batteria di ieri.

VIDEO | GYOR, IL 23.52 DI DALIA KADDARI IN SEMIFINALE NEI 200

NEL POMERIGGIO - Piatto ricco con tre finali per gli azzurri: Nathalie Kofler nell'asta alle 17.05, nei 400 con Lorenzo Benati e Francesco Domenico Rossi (18.40), nei 200 con Dalia Kaddari alle 19.42. In mezzo le semifinali dei 400hs con Emma Silvestri e Angelica Ghergo (18.05) e dei 100hs con Veronica Besana (alle 18.56). Chiusura con le qualificazioni del triplo che vedranno il debutto nella competizione di Veronica Zanon e Mame Diarra Sow (alle 19.50).

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: