Jacobs corre forte: 10.10 a Trieste

06 Luglio 2019

Sui 100 metri del 12° Triveneto Meeting Internazionale lo sprinter azzurro centro il tempo per i Mondiali di Doha, a due centesimi dal personale, dopo il 10.11 della batteria


 

Nei 100 metri l'azzurro Marcell Jacobs (Fiamme Oro) centra lo standard d'iscrizione per i Mondiali di Doha con il crono di 10.10 (+0.9) al 12° Triveneto Meeting Internazionale di Trieste. Il velocista e saltatore chiude al secondo posto alle spalle del sudafricano Thando Dlodlo (10.08) e resta a soli due centesimi dal primato personale dello scorso anno (10.08), dopo aver corso in 10.11 (-0.1) in batteria, poco più di un'ora prima sulla pista dello stadio Grezar, destando già ottime impressioni. È il quarto progresso stagionale per il 24enne italo-americano che si allena a Roma con Paolo Camossi dopo il 10.31 di Castiglione della Pescaia, il 10.19 di Savona e il 10.13 di Turku, in Finlandia. Jacobs in versione sprinter si mette ancora in mostra, dunque, dopo le belle frazioni con la staffetta 4x100 qualificata per la rassegna iridata in Qatar alle World Relays di Yokohama.

JACOBS: "CONTENTO, MA IN FINALE HO SBAGLIATO TUTTO" - “Sono molto contento perché ho fatto un ‘minimo’ importante, che mi permette di gareggiare con la mente un po’ più libera - le parole di Jacobs - Però mi scoccia tanto un 10.10 così: non ho azzeccato niente. Batteria discreta ma non come avevo lavorato nell’ultima settimana, e ho mollato prima, pensando di essere arrivato quando invece mancava ancora un po’: è stato un mio stupido errore. In finale purtroppo mi sono alzato subito, ho provato a recuperare l’avversario che era andato via, mi sono irrigidito e ho perso un po’ di appoggi. Sicuramente la prossima gara sarà Padova martedì 16 nei 100 metri, poi gli Assoluti di Bressanone dove farò i 100 e valuterò se cominciare lì con il salto in lungo: probabilmente sì, ma decideremo nella settimana precedente”.

LE ALTRE GARE - Nel meeting ad alta gradazione di Giamaica, spiccano le vittorie di Megan Tapper nei 100hs con il tempo di 12.79 (+0.6), di Akeem Bloomfield nei 400 con 45.64 nel testa a testa con Rusheen McDonald (45.69), di Natalliah Whyte nei 100 (11.18/0.0) seguita da Jonielle Smith in 11.20, e di Junelle Bromfield nel giro di pista (52.84). Internazionali anche i 110hs che premiano l’australiano Nicholas Hough (13.63/+0.1), il lungo conquistato dal norvegese Ingar Kiplesund (7,72/+0.3) e il giavellotto per il polacco Kacper Oleszczuk (73,66). In chiave azzurra, successo per Joyce Mattagliano (Esercito) negli 800 con lo stagionale outdoor di 2:04.82, e per Matteo Spanu (Atl. Malignani Libertas) c’è il primo posto e il personale nei 1500 (3:46.22). 

VIDEO | LA FINALE DI JACOBS: 10.10 A TRIESTE


VIDEO | JACOBS 10.11 NELLA BATTERIA DEI 100 METRI

VIDEO | RIVEDI IL MEETING DI TRIESTE 2019

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate