Master: finale tricolore ad Arezzo

11 Ottobre 2020

Nell’ultima giornata della rassegna “over 35”, sui 200 metri, la sprinter Lanzini al primato SF60 e l’atleta transgender Petrillo conquista il titolo SF45. Realizzati in tutto 2 record europei e 12 migliori prestazioni italiane

 

di Luca Cassai

Anche nel day 3 dei Campionati italiani master, ad Arezzo, tante sfide per il tricolore in un’edizione dai grandi numeri, con più di 1500 partecipanti, e tre altre migliori prestazioni nazionali. Nei 200 metri Gianna Lanzini (Assi Giglio Rosso Firenze) festeggia il nuovo primato SF60 in 30.36 (+0.3). Poi in chiusura arrivano due record dalle staffette 4x400 metri: SM35 con l’Athlon Bastia (Danilo Giusepponi, Marco Degli Esposti, Ivan Mancinelli, Giovanni Cinquegrana in 3:29.65) e anche SF65 per merito della Gpa Lughesina (Tiziana Tassinari, Germana Babini, Monica Casadio, Nadia Spezzati in 6:52.60). Il bilancio finale è quindi di 2 record europei, con Carla Forcellini nell’asta W60 ed Emma Mazzenga nei 400 W85, e di 12 primati italiani.

Tra i risultati dell’ultima giornata si fa notare il successo nei 200 metri SF45 di Valentina Petrillo (Pontevecchio Bologna), atleta transgender, alla sua prima volta in una gara femminile di una rassegna federale. Vince in rimonta con il tempo di 26.96 (vento -1.3), mentre un mese fa aveva compiuto il suo esordio nelle competizioni paralimpiche, tra le donne ipovedenti T12, conquistando il titolo di categoria a Jesolo. Alle sue spalle, due velociste di valore internazionale tra i master come Cristina Sanulli (Atl. Endas Cesena, 27.05), pluricampionessa mondiale ed europea di staffetta, e la milanese Denise Neumann (Atl. Ambrosiana, 27.19), ex iridata dei 200 W40 indoor. Sempre sul mezzo giro di pista la padovana Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona), dopo il record europeo nei 400 di ieri, si prende il titolo dei 200 SF85 in 46.79 (+0.7), a un paio di secondi dal proprio limite su questa distanza.

Al maschile tra gli SM55 è ancora il toscano Gianni Becatti (Olimpia Amatori Rimini), recordman mondiale master del lungo, che sfreccia per primo: all’indomani del titolo al fotofinish sui 100 metri, è nettissimo il suo dominio nei 200 in 24.85 (-1.8) davanti ad Alfonso De Feo (Liberatletica Roma, 25.56), tricolore nella scorsa stagione. In uno dei duelli più attesi del weekend, quello dei 200 SM70, fa doppietta con 28.01 (+0.7) il calabrese Vincenzo Felicetti (Road Runners Milano), già vincitore sui 400, nei confronti del perugino Antonio Rossi (Athlon Bastia, 28.66), che si era aggiudicato i 100 metri.

Nel mezzofondo, sugli 800 SF60, la bolognese Angela Pachioli (Atl. Santamonica Misano) in 2:55.89 riesce a battere la campionessa europea in carica Rosanna Barbi Lanziner (Südtirol Team Club, 2:57.14). Per i lanci, un solo centimetro separa Marzia Zanoboni (Liberatletica Roma, 12,03) e Paola Rosati (Atl. Sandro Calvesi, 12,02) nel martello con maniglia corta SF55. E la novantenne triestina Nives Fozzer (Nuova Atletica dal Friuli) completa la sua quinta gara: dopo martello e disco venerdì, e il giavellotto sabato, oggi anche peso e martello con maniglia corta. Infine un acquazzone, durante le gare sulle siepi e della 4x400, in un weekend con temperature fresche ma spesso anche con il sole a scaldare l’aria nelle ore centrali. Per la terza volta negli ultimi cinque anni, è stata l’Unione Polisportiva Policiano Arezzo Atletica del presidente Fabio Sinatti a organizzare l’evento: una festa di sport, in una stagione così particolare.

PRIMATI EUROPEI (2)
Asta W60: Carla Forcellini (Atletica dei Gelsi) 2,87
400 W85: Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona) 1:47.91

MIGLIORI PRESTAZIONI ITALIANE (12)
4x400 SM35: Danilo Giusepponi, Marco Degli Esposti, Ivan Mancinelli, Giovanni Cinquegrana (Athlon Bastia) 3:29.65
100 ostacoli SM55: Paolo Lombardi (Atl. Virtus Castenedolo) 15.59 (-0.1)
Decathlon SM70: Antonio Caso (Arca Atl. Aversa Agro Aversano) 5429
400 SM85: Francesco Paderno (Amatori Masters Novara) 1:27.55
400 SF55: Barbara Martinelli (Us San Vittore Olona 1906) 1:03.38
200 SF60: Gianna Lanzini (Assi Giglio Rosso Firenze) 30.36 (+0.3)
300 ostacoli SF60: Fioretta Nadali (Atl. Brugnera Friulintagli) 1:05.92
4x100 SF65: Elvia Di Giulio, Anna Micheletti, Loredana Turreni, Annunziata Martone (Romatletica Footworks) 1:06.00
4x400 SF65: Tiziana Tassinari, Germana Babini, Monica Casadio, Nadia Spezzati (Gpa Lughesina) 6:52.60
5000 SF80: Maria Cristina Fragiacomo (Atl. Aviano) 33:25.77
400 SF85: Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona) 1:47.91
Martello SF90: Nives Fozzer (Nuova Atletica dal Friuli) 13,34

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: