Meeting del 1° maggio: Berton 11.59

01 Maggio 2021

A Trieste la ventenne sprinter si migliora nei 100 metri. Dopo quasi cinque anni Del Buono torna in gara su pista all’aperto con 2:10.29 negli 800 di San Biagio di Callalta. A Trento 74,89 del giavellottista Bonvecchio

 

Giovani sprinter in evidenza a Trieste. La ventenne Aurora Berton (Libertas Friul Palmanova) scende a 11.59 (+0.2) nei 100 metri, con quattro centesimi di progresso. Alle sue spalle crescono anche la classe 2001 Hope Esekheigbe (Assindustria Sport Padova) con 11.67 e la junior Elisa Visentin (Atl. Biotekna Marcon), 11.80. Nei 100 ostacoli esordio in 13.37 (+0.9) di Giada Carmassi (Atl. Brugnera Friulintagli) che nella scorsa stagione è tornata a migliorarsi con 13.24. Nuovo impegno con 56,21 nel disco di Enrico Saccomano (Libertas Malignani Udine) una settimana dopo il personale di 57,75 e in attesa della gara under 23 alla Coppa Europa di lanci del prossimo weekend a Spalato (Croazia, 8-9 maggio). Sui 100 metri 10.56 (-0.6) per Fabrizio Ceglie (Assindustria Sport Padova), tricolore promesse dei 60 indoor, e nel mezzofondo l’ex campione italiano assoluto Matteo Spanu (Atl. Malignani Libertas Udine) si aggiudica i 1500 in 3:49.13. [RISULTATI]

DEL BUONO, RIENTRO OUTDOOR - È dagli 800 metri che inizia la stagione outdoor di Federica Del Buono. La 26enne dei Carabinieri riparte da San Biagio di Callalta (Treviso) con 2:10.29 al termine di una prova condotta in solitaria. Da quasi cinque anni la mezzofondista vicentina non disputava una gara su pista all’aperto, dalla Finale Oro dei Societari nel settembre del 2016 proprio su questa distanza, che l’ha vista correre in 2:00.58 nel 2014. Durante l’inverno è tornata a indossare la maglia azzurra agli Europei indoor di Torun sui 1500 metri, in cui nell’edizione del 2015 era riuscita a conquistare il bronzo. [RISULTATI]

ESORDIO BONVECCHIO - A Trento il campione italiano del giavellotto Norbert Bonvecchio (Atl. Trento), al debutto nella seconda parte di stagione, con un lancio a 74,89 diventa leader dell’anno a livello nazionale. Nell’alto la 19enne Rebecca Mihalescul (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) salta 1,80 che vale il personale all’aperto, mentre sui 5000 di marcia 23:32.87 della promessa Sara Buglisi (Athletic Club 96 Alperia). [RISULTATI]

LE ALTRE SEDI - Ad Alzano Lombardo (Bergamo) test di velocità nei 100 per Alessia Pavese (Aeronautica) con 11.68 (+0.2), a cinque centesimi dal suo primato, invece tra gli uomini Wanderson Polanco (Atl. Riccardi Milano 1946) riparte da 10.51 (+0.6) in un pomeriggio piovoso. Nel giavellotto 51,19 della campionessa italiana invernale Sara Jemai (Esercito). Brilla sui 400 metri la 18enne Alexandra Almici (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) con 55.20: quasi un secondo in meno del crono che le ha dato quest’inverno il titolo tricolore under 20 in sala. Al maschile il ventenne Matteo Raimondi (Pro Sesto Atletica) si porta a 47.55. Sempre in chiave giovanile, lo junior Andrea Lardini (Atl. Riccardi Milano 1946) corre in 53.35 nei 400 ostacoli. [RISULTATI] Sulla pista dello stadio Paolo Rosi, a Roma, gran progresso con 49.09 nei 400 dell’allievo Luca Barbieri (Acsi Campidoglio Palatino), tricolore al coperto di categoria, davanti al 49.59 del 15enne Eduardo Longobardi (Fiamme Gialle Simoni). [RISULTATI] A Fabriano (Ancona), sugli 80 metri cadette, notevole 9.87 controvento (-2.1) per Alice Pagliarini (Atl. Avis Fano). [RISULTATI]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Federica Del Buono in azione a San Biagio di Callalta (foto Atl-Eticamente/FIDAL Veneto)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate