Nuove piste in Lombardia

27 Luglio 2020

Martedì l’inaugurazione del rinnovato impianto a Busto Arsizio: all’evento, con il presidente FIDAL Giomi e il DT La Torre, gli ori olimpici Cova e Brugnetti. Vicina la fine dei lavori a Brescia

 

Busto Arsizio si appresta a un nuovo, atteso “battesimo”. Martedì 28 luglio alle 17 è in programma l’inaugurazione del riqualificato centro sportivo Angelo Borri della città varesina. All’evento parteciperà tutta la giunta comunale guidata dal sindaco Emanuele Antonelli, insieme al presidente federale Alfio Giomi, al direttore tecnico Antonio La Torre, al presidente del Comitato regionale FIDAL Lombardia Gianni Mauri e al consigliere FIDAL Lombardia Bruno Frigeri. Ci sarà anche una qualificatissima delegazione di atleti: dagli olimpionici Ivano Brugnetti, oro nella 20 km di marcia ad Atene 2004, e Alberto Cova , che trionfò nei 10.000 ai Giochi di Los Angeles ’84, alla campionessa europea under 20 dei 100 metri Vittoria Fontana, dal finalista iridato del triplo Fabrizio Schembri alla giavellottista Sara Jemai fino agli atleti nati agonisticamente in questo centro sportivo e arrivati alla gloria tricolore come le gemelle Alexandra, Serena e Virginia Troiani, Matteo Masetti e Andrea Petazzi. Presente anche il quartetto della Pro Patria Arc Busto Arsizio che un anno fa conquistò il titolo italiano allievi ad Agropoli nella 4x400 e che domani si esibirà in un simbolico passaggio di testimone sulla nuova pista.

L’impianto di Busto Arsizio, in località Sacconago, è una struttura strategica per l’atletica lombarda, grazie al suo anello a otto corsie e alle doppie pedane per alto, asta e salti in estensione. Qui il 23-24 settembre 2006 si disputò una finale di Serie A Oro dei Societari Assoluti, qui sono stati assegnati due volte (2009 e 2011) gli scudetti delle prove multiple. “Ci auguriamo che il campo Borri possa ospitare eventi di livello nazionale già dall’autunno”, il pensiero di Laura Rogora, assessore comunale allo sport. L’intervento finanziato sul piano economico dal Comune di Busto Arsizio, proprietario della struttura, ha portato a un restyling completo del manto: blu per l’anello e le pedane, grigio per le zone non coinvolte direttamente nelle azioni agonistiche. “Busto Arsizio è già stata protagonista a livello organizzativo nel passato recente - commenta Angelo Petazzi, vicepresidente della Pro Patria Arc e dirigente che ha seguito nel dettaglio un iter iniziato già nel dicembre 2018 - e l’ambizione è ovviamente tornare a esserlo: sono pochi gli impianti che hanno le peculiarità del centro sportivo Borri. Il Comune ha lavorato con grande precisione e competenza”.

BRESCIA - Nel frattempo, al nuovissimo centro sportivo di San Polo a Brescia, è in corso la posa delle righe sul manto gommoso. In un sopralluogo della scorsa settimana l’assessore comunale Valter Muchetti, accompagnato dal consigliere Fabrizio Benzoni, ha fatto il punto della situazione con i rappresentanti delle associazioni sportive e della Federazione Italiana di Atletica Leggera: erano presenti il vicepresidente FIDAL Lombardia Roberto Goffi e il presidente FIDAL Brescia Federico Danesi.

Cesare Rizzi (FIDAL Lombardia)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


L'impianto di Brescia


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate