Roma riparte con Irabaruta e Yaremchuk

13 Settembre 2020

Nei 10 km della Capitale vincono il burundese e l’ucraina. Al maschile terzo l’azzurro El Otmani, sul podio femminile anche Cascavilla e Maraoui

 

Roma è ripartita. Di corsa. Su strada, sui 10 km di “Roma Riparte-Riparti Roma”: start dall’Arco di Costantino, a due passi dal Colosseo (sessanta anni fa scenario dell’arrivo della maratona di Abebe Bikila), e col traguardo dentro lo stadio d’atletica Terme di Caracalla-Nando Martellini. In mezzo un circuito su via delle Terme di Caracalla, a completamento dei 10 chilometri. Quasi 80 runner invitati si sono sfidati nell’evento organizzato da FIDAL Lazio e da Roma Capitale. Le gare si sono svolte in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-covid, per partecipanti e per il pubblico che ha voluto godere del passaggio di atlete e atleti lungo le strade della Capitale o all’interno dello stadio. Protagonisti, oltre agli atleti e la corsa su strada, sono stati il caldo e l’umidità che hanno alzato il livello di difficoltà. Le vittorie sono andate a Olivier Irabaruta, atleta del Burundi tesserato Quercia Trentingrana con il crono di 29:17 tra gli uomini, e a Sofiia Yaremchuk, ucraina di casa a Roma con addosso i colori di Acsi Italia Atletica in 33:47, tra le donne.

UOMINI - Parte fortissimo il portacolori dell’Esercito, Said El Otmani, che fino al quinto chilometro comanda con distacco, poi paga lo sforzo e vede il sorpasso di Olivier Irabaruta (Quercia Trentingrana) e di un altro atleta del Burundi, con addosso i colori dell’Atletica Casone Noceto, Onesphore Nzikwinkunda. Alla fine Irabaruta primo in 29:17, Nzikwinkunda secondo in 29:59 e terzo El Otmani in 30:11.

Seguono Vincenzo Agnello (Parco Alpi Apuane) in 30:28 e Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro) con 30:46, Alessandro Giacobazzi (Aeronautica, 30:47) e Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto, 30:50). Non termina la gara Stefano La Rosa (Carabinieri), che si ferma tra terzo e quarto chilometro. “Bella gara, peccato per il caldo. - commenta El Otmani - Ho avuto un vero calo di zuccheri che, unito alla spesa fisica fatta per portarmi in vantaggio, si è fatto sentire a metà corsa. Ma gare come questa segnano il rientro. Finalmente si torna a gareggiare su strada dopo così tanto tempo”.

DONNE - Non riscrive il personale nella ‘sua’ Roma, ma l’ucraina Sofiia Yaremchuk (Acsi Italia Atletica) domina quasi per tutta la gara e chiude in 33:47. La sfida è più alle sue spalle: per il secondo posto Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena) con 34:26 precede Fatna Maraoui (Esercito), terza in 34:34, poi Sara Carnicelli (Athletica Vaticana, 35:18) e la burundese Cavaline Nahimana (#iloverun Athletic Terni, 35:40). Per Esercito e Aeronautica, rispettivamente Ilaria Fantinel e Sara Brogiato, sesta e settima con 35:51 e 35:53.

Christian Diociaiuti (FIDAL Lazio)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 I^ 10k RomaRiparte RipartiRoma