RomaOstia: ecco i big dell'edizione 44

09 Marzo 2018

Presentati i top runners della mezza maratona della Capitale che annuncia 11.592 atleti alla partenza, domenica 11 marzo


 

Giornata speciale per alcuni dei protagonisti della 44esima Huawei RomaOstia, targata IAAF Gold Label, che si corre domenica 11 marzo. Oggi pomeriggio lo statunitense Galen Rupp, il keniano Emmanuel Kipsang e la keniana Rebecca Chesir, accompagnati dal vicepresidente del Comitato Organizzatore Laura Duchi, sono stati ricevuti dalla sindaca Virginia Raggi e dall’assessore allo sport Daniele Frongia che hanno fatto loro da anfitrioni all’interno del Campidoglio. L’intera delegazione ha potuto visitare le sale del Palazzo Senatorio e ha poi posato per le foto di rito insieme alle massime autorità cittadine. I tre atleti hanno anche colto l’occasione per visitare il Colosseo e i Fori Imperiali insieme ad altri atleti del gruppo sportivo Bancari Romani.

La mezza maratona che porta verso il mare prenderà il via domenica alle ore 9.15 dall’Eur, con 11.592 atleti iscritti. Dalle 15.00 di ieri il fiume dei partecipanti si è riversato al Salone delle Fontane, all’interno di Casa Huawei RomaOstia, per il ritiro del pettorale. Il popolo dei runner rappresenterà, come sempre, la parte più bella e colorata della corsa, ma c’è grande attesa per la gara agonistica sui 21,097 chilometri, sia al maschile che al femminile, con la presenza di grandi specialisti che saranno presentati sul palco domani pomeriggio a partire dalle ore 17.00, nel momento di massima affluenza all’Expo della manifestazione.

UOMINI - Riflettori puntati sull’americano Galen Rupp, medaglia di bronzo a Rio 2016 nella maratona, argento a Londra 2012 sui 10.000 metri e vincitore della maratona di Chicago 2017, che punterà a battere il suo personal best (1h00:30). L’americano non ha nascosto l’intenzione di voler avvicinare il record statunitense sulla mezza maratona (59:43) cercando di sfruttare le qualità degli atleti africani: il keniano Justus Kangogo Kipkosgei (lo scorso anno secondo alla RomaOstia in 59:31) e l’etiope Dino Sefir (accreditato con 59:42). Il keniano Emmanuel Kipsang (PB di 1h00:14) sarà invece il pacemaker della gara maschile.

DONNE - Pronostico difficile per la gara femminile che vedrà al via con il pettorale F1 la keniana Rebecca Chesir, quarta nel 2017 alla RomaOstia in 1h09:01, e la vincitrice dell’edizione 2015 con 1h08:21 in quell’occasione, l’etiope Amane Beriso. Potrebbero inserirsi in questa sfida a due le altre etiopi Dera Dida, accreditata con 1h08:06 e Koren Yal, che vanta un PB di 1h10:52.

Domenica correrà anche il “Radio2 Running Team”, la squadra composta dai 10 “runners ascoltatori” che partecipando alla selezione di ‘KGG’, il programma di Radio2 condotto dagli inviati speciali Katamashi e Gianluca Gazzoli, si sono aggiudicati il pettorale per le distanze dei 21 km e 5 km non competitiva.

(da comunicato stampa Organizzatori)

TV - La Huawei RomaOstia sarà trasmessa domenica 11 marzo dalle ore 10.30 alle 12.00 su Fox Sports Plus (canale 205 Sky)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Gli atleti e gli ospiti ricevuti in Campidoglio dalla sindaca Virginia Raggi


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 XLIV Roma-Ostia Half Marathon