Societari Assoluti, nel triplo cresce Cerro

11 Maggio 2019

È iniziata la corsa agli scudetti. L'azzurro finalista europeo under 23 si migliora di trenta centimetri (16,59), debutto outdoor per Bocchi (16,20). Dal Molin e Fofana al rientro


 

Gare in 18 sedi di tutta Italia per la prima prova regionale dei Campionati di Società Assoluti: un weekend che apre la corsa verso gli scudetti dell’atletica, in palio a Firenze il 15-16 giugno. Nel triplo si fa avanti il finalista europeo under 23 Samuele Cerro (Enterprise Sport & Service) che incrementa di trenta centimetri il proprio limite e atterra a 16,59 (+1.5) ad Agropoli (Salerno), confermando il bel momento azzurro per la specialità, che vede anche l’esordio all’aperto di Tobia Bocchi (Cus Parma/Carabinieri), a Modena, con 16,20 (+0.9). Rientro agonistico dopo i rispettivi infortuni per gli ostacolisti delle Fiamme Oro, Paolo Dal Molin e Hassane Fofana: Dal Molin, oggi in maglia Athletic Club 96 Alperia, nei 110hs ricomincia dal 14.03 (-1.3) di Bolzano, Fofana dal 14.05 di Roma, anche per lui controvento (-1.1). A Palermo, appena tornato da un mese di allenamento in Arizona, 8:41.50 nei 3000 siepi per Ala Zoghlami (Cus Palermo/Fiamme Oro). L’azzurro Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon/Aeronautica) si migliora nel disco ad Arezzo (53,02) mentre nel martello Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri) apre con 65,83 a Modena. Tra gli azzurrini, ancora in crescita l’allieva Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) che nei 100hs con le barriere senior (84 cm) scende a 13.63 (+1.5), terza under 18 di sempre. Domani la seconda giornata di gare.

ABRUZZO-MOLISE - A Sulmona (L’Aquila) nel salto in alto Mara Di Quinzio (Us Aterno Pescara), tricolore juniores della scorsa stagione, valica l’asticella a quota 1,72, due centimetri in meno del primato personale. [RISULTATI]

CALABRIA - Prima esperienza con il disco assoluto da 2 kg per lo junior Riccardo Ferrara (Atl. Olympus) che a Siderno (Reggio Calabria) lancia l’attrezzo a 46,72. [RISULTATI]

CAMPANIA - Ad Agropoli (Salerno) si migliora due volte Samuele Cerro (Enterprise Sport & Service) che atterra a 16,33 (+1.8) e poi salta 16,59 (+1.5) per un progresso netto di trenta centimetri, prima di un 16,50 ventoso (+2.3). Il 24enne di Pontecorvo (Frosinone) era stato finalista nel 2017 agli Europei under 23 di Bydgoszcz, dove si era piazzato al settimo posto. Sui 100 metri 10.61 (+3.1) per il sardo Antonio Moro (Enterprise Sport & Service). Tra le donne 16,66 della pesista moldava Dimitriana Surdu (Gioiatletica San Marcellino). [RISULTATI]

EMILIA ROMAGNA - Primi salti della stagione all’aperto per l’azzurro Tobia Bocchi (Cus Parma/Carabinieri) che apre a Modena con 16,20, sorretto da un vento di +0.9. Nello scorso inverno il 22enne triplista emiliano si è migliorato fino a 16,71 nel super confronto con Simone Forte e Fabrizio Donato agli Assoluti indoor di Ancona e ha vestito per la prima volta la maglia azzurra assoluta agli Europei in sala di Glasgow. La primatista italiana under 23 del martello Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri) torna a lanciare con 65,83 dopo aver avvicinato i settanta metri alla Coppa Europa di Samorin in marzo (69,25). Nei 100 il 22enne Diego Aldo Pettorossi (Sef Virtus Emilsider Bologna) eguaglia il personale con 10.55 (+1.0) e precede Alex Zlatan (La Fratellanza 1874 Modena), secondo in 10.57, mentre nei 400 metri 55.08 della tricolore promesse Aurora Casagrande Montesi (Cus Parma). [RISULTATI]

FRIULI-VENEZIA GIULIA - Il ventenne astista Max Mandusic (Trieste Atletica) a Pordenone salta 5,20 prima di tre errori a 5,40. Nel triplo 15,57 del compagno di club Simone Biasutti (Trieste Atletica), finalista ai Mondiali U20 nella scorsa estate. Prima gara della stagione all’aperto per Desirée Rossit (Atl. Malignani Libertas Udine/Fiamme Oro) a 1,75 nell’alto, mentre l’allievo Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli) avvicina il personale con il giavellotto senior a 65,03. In pista, nei 400 metri, successo di Ylenia Vitale (Atl. Brugnera Friulintagli) in 54.75. [RISULTATI]

LAZIO - Fuori classifica, rientro da 14.05 (-1.1) al Paolo Rosi di Roma per Hassane Fofana (Fiamme Oro) nei 110hs. Successo nei 100 e cinque centesimi di progresso per la junior Chiara Gherardi (Studentesca Milardi Rieti) con 11.77 (+1.0) sullaltra under 20 Chiara Gala (Acsi Italia) 11.91. Nei 400 a segno Eloisa Coiro (Atl. Roma Acquacetosa/Fiamme Azzurre) con il crono di 54.97. Nel triplo Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi) riparte da 15,95 (-1.4). [RISULTATI]

LIGURIA - La 18enne genovese Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure) corre i 3000 siepi in 10:29.72, a cinque secondi dal personale, sulla pista di La Spezia. [RISULTATI]

LOMBARDIA (donne) - Nella sede lombarda femminile, a Mariano Comense (Como), continuano i progressi di Silvia Taini che nei 100 ostacoli si porta a 13.61 (-0.1). La 25enne della Brixia Atletica 2014 abbassa di un decimo il personale ottenuto il 25 aprile, quando a Chiari era scesa per la prima volta sotto i 14 secondi. Alle sue spalle si migliora anche la ventenne Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) in 13.80. Nei 100 metri cresce la junior Vittoria Fontana (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) con 11.69 (-0.1) e sei centesimi tolti al suo primato. La quattrocentista Federica Putti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) si aggiudica il giro di pista in 55.06 a un soffio dal personale datato 2015, l’anno della medaglia d’argento nella 4x400 agli Europei juniores, per battere Ilaria Verderio (Pro Sesto/Fiamme Gialle, 55.40). Nel martello 57,47 di Alessia Beneduce (Bracco Atletica) e sui 5000 di marcia 23:07.47 per Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group). Dopo una sospensione per maltempo, gare ricominciate con l’alto da riprendere domani. [RISULTATI]

LOMBARDIA (uomini) - A Chiari (Brescia) il 23enne Simone Tanzilli (Atl. Riccardi Milano 1946), pluricampione italiano giovanile dei 200 metri, con 10.54 (+1.0) ritocca nettamente il proprio limite nei 100 davanti allo junior Mattia Donola (Pro Sesto) che scende a 10.58 e a Giovanni Galbieri (Atl. Riccardi Milano 1946/Aeronautica), 10.64. Per l’ostacolista azzurro Lorenzo Perini (Osa Saronno Libertas/Aeronautica) c’è il personale sulla distanza piana in 10.76 (+1.4). Nei 110hs si fa notare invece il ventenne Chituru Ali (Us Albatese) con 14.16 (+1.2). Il campione mondiale under 20 della 4x400 metri Andrea Romani (Atl. Riccardi Milano 1946) prevale in 47.96 nei 400 sullo junior Francesco Domenico Rossi (Geas Atletica, 48.09 PB). Nel triplo il vento spinge Stefano Magnini (Cus Insubria) a 15,75 (+2.8) e nel giavellotto vengono completati due turni su tre per il secondo gruppo: comanda Matteo Masetti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) che sfiora il personale con 69,68. Poi interruzione a causa della pioggia: giavellotto e asta si recuperano domani, le gare di corsa non disputate sono rinviate a data da destinarsi. [RISULTATI]

MARCHE - A Macerata il tricolore assoluto Giovanni Faloci (Atl. Avis Macerata/Fiamme Gialle) spedisce il disco a 59,12. Prova di velocità per Simone Barontini, impegnato nei 400 metri: il ventenne della Sef Stamura Ancona, tricolore indoor degli 800, si migliora sul giro di pista con 47.22. Al femminile 56.35 per Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), mentre l’allieva Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) riesce a limare il personal best sui 100 con 12.06 (-0.4). Nel martello 53,02 della junior Sara Zuccaro (Atl. Fabriano), sulla pedana dell’alto l’eptatleta Enrica Cipolloni (Team Atl. Marche/Fiamme Oro) supera 1,76. [RISULTATI]

PIEMONTE-VALLE D'AOSTA - Allo stadio Nebiolo di Torino, sui 100 ostacoli, nuovo miglioramento per la junior Veronica Crida (Unione Giovane Biella) che corre in 13.91 (-0.7). Nell’alto 1,80 alla terza prova di Debora Sesia (Sisport Torino) e nel martello 57,44 metri per Francesca Massobrio (CUS Torino). Tra gli uomini l’astista Matteo Capello (Safatletica Piemonte) apre il suo 2019 con 5,00. [RISULTATI]

PUGLIA-BASILICATA - A Matera 13,37 (+1.2) nel triplo per Francesca Lanciano (Alteratletica Locorotondo). Il bronzo olimpico giovanile del peso Carmelo Musci (Aden Exprivia Molfetta) allunga con il disco da 2 kg (49,48), +36 centimetri rispetto a un anno fa. Ancora in ascesa l’allievo Paolo Puppo (Enterprise Giovani Atleti), 64,96 con il giavellotto assoluto (800 grammi): è il quarto U18 alltime con un progresso di quasi nove metri sul personale. [RISULTATI]

SARDEGNA - A Selargius (Cagliari) il quasi 19enne Lorenzo Patta (Atl. Oristano), campione italiano juniores della velocità, sfreccia in 10.50 (0.0) e firma il suo secondo crono di sempre con vento regolare, cinque centesimi in più del record personale. [RISULTATI]

SICILIA - A Palermo nei 3000 siepi Ala Zoghlami (Cus Palermo/Fiamme Oro), al rientro da un mese di stage in Arizona, corre in 8:41.50. Blitz del lunghista Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) nei 100 e stesso tempo di Nicholas Artuso (Atl. Villafranca/Fiamme Gialle): entrambi 10.52 (+1.8), con un miglioramento per Randazzo di 27 centesimi. Da segnalare anche il 10.63 dell’allievo Matteo Melluzzo (Milone Siracusa). [RISULTATI]

TOSCANA - I 100 metri di Arezzo sono terreno di conquista per Luca Antonio Cassano (Atl. Firenze Marathon) con 10.51 (0.2). Solo disco per l’azzurro del peso Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon/Aeronautica) che aggiorna il personale fino a 53,02. Nel giavellotto il 23enne Roberto Orlando (Atl. Virtus Cr Lucca) incrementa il suo primato a 73,26. Tre allieve in evidenza. È Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) a imporsi nei 100hs, dimostrando già confidenza con le barriere da 84 cm e diventando la terza U18 di sempre con gli ostacoli assoluti: 13.63 (1.5) nel testa a testa con la compagna di team Angelika Wegierska (13.66, prima del successo nei 100 con 11.89/2.1). Un’altra vittoria per la 16enne Rachele Mori (Atl. Livorno) che fa atterrare il martello “da grande” (4 kg) a 56,86. L’altra 16enne Idea Pieroni (Virtus Cr Lucca) aggiunge un centimetro al PB dell’alto: 1,81. [RISULTATI]

TRENTINO-ALTO ADIGE - Riecco Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 Alperia/Fiamme Oro). A Bolzano l’ostacolista azzurro sigla 14.03 controvento (-1.3) al rientro agonistico nei 110hs dopo l’operazione al ginocchio sinistro post-Europei di Berlino 2018. Nei 100 metri prevale il compagno di squadra Jacques Riparelli (10.63/+1.4), giro di pista in 47.38 per Brayan Lopez, anche lui dell’Athletic Club 96 Alperia. Il giavellotto di Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) a 72,07. [RISULTATI]

UMBRIA - A Orvieto (Terni) allunga ancora la pesista Monia Cantarella (Atl. Arcs Cus Perugia). La 24enne calabrese lancia a 15,47 e dopo il 15,06 dello scorso weekend, con cui aveva colto il personale all’aperto, stavolta supera anche il suo limite indoor di 15,26 stabilito cinque anni fa. Sui 100 metri volata vincente di Giovanni Tomasicchio (Atl. Libertas Orvieto) in 10.70 (+0.5). [RISULTATI]

VENETO - A San Biagio di Callalta (Treviso) nei 1500 metri protagonisti Elena Bellò (Atl. Vicentina/Fiamme Azzurre) con 4:23.99 e Ossama Meslek (Atl. Vicentina), leader in 3:46.66. Vittoria sui 400 della ventenne Anna Polinari (Fondazione Bentegodi Verona) in 55.18, davanti all’ottocentista azzurra Yusneysi Santiusti (Assindustria Sport Padova, 55.96), e nell’alto la junior Rachele Bovo (Atl. Riviera del Brenta) a 1,76. Corsa solitaria per Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova), che vince i 3000 siepi in 10:35.96. Nel triplo 12,59 (0.0) della junior Veronica Zanon (Assindustria Sport Padova) e 12,51 (+0.5) per l’allieva Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta), ma anche il record mondiale master W45 di Barbara Lah: con 12,30 (+0.1) l’ex azzurra, tesserata per l’Atletica Vicentina, migliora di 29 centimetri il primato che apparteneva alla francese Murielle Glovil (12,01 a Lione nel 2015). [RISULTATI]

Cassai-Orlandi (hanno collaborato Giovanni Balbo, Leonardo Bordoni, Carlo Carotenuto, Mauro Ferraro, Matteo Porro, Cesare Rizzi, Stefano Ruggeri, Myriam Scamangas)

CdS Assoluti 2019 - le sedi della prima prova regionale (11-12 maggio)
Abruzzo, Molise: Sulmona (AQ); Alto Adige, Trentino: Bolzano; Calabria: Siderno (RC); Campania: Agropoli (SA); Emilia-Romagna: Modena; Friuli-Venezia Giulia: Pordenone; Lazio: Roma; Liguria: La Spezia; Lombardia (uomini): Chiari (BS); Lombardia (donne): Mariano Comense (CO); Marche: Macerata; Piemonte, Valle d’Aosta: Torino; Puglia, Basilicata: Matera; Sardegna: Selargius (CA); Sicilia: Palermo; Toscana: Arezzo; Umbria: Orvieto (TR); Veneto: San Biagio di Callalta (TV)

Società ammesse alle Finali del C.d.S. Assoluto su Pista 2019 (previo punteggio di conferma)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: