Societari under 23, Cus Parma e Bracco in testa

14 Settembre 2019

A Rieti iniziata la finale scudetto: vittorie per Mangione nei 400 e Zenoni nei 1500, a Melon e Manini i 100 metri. Domenica la giornata decisiva


 

di Nazareno Orlandi

Finale scudetto under 23, al termine della prima giornata di Rieti svettano Cus Parma al maschile con 102 punti e Bracco Atletica al femminile con 107 punti nella classifica parziale. Nel day 1, tra i convocati per i Mondiali di Doha, successo nei 400 metri per Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) con 54.27: decollerà verso il Qatar con la staffetta 4x400 e la mista. Da segnalare anche la prova vincente della campionessa italiana e bronzo europeo U23 dei 1500 metri Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) con 4:25.31. A segno nei 100 metri Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) con 11.78 (+1.2) e Federico Manini (Cento Torri Pavia) in 10.71 (+0.5). Nei 5000 di marcia si migliora lo junior Andrea Cosi (Atl. Firenze Marathon) fino a 21:12.87. Nella seconda giornata, atteso in pedana nel peso Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon/Aeronautica) a tre giorni dal 20,36 in Repubblica Ceca. Iscritti fuori classifica Andrew Howe (Aeronautica) nei 200 e Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946) nei 400 ostacoli. 

IN PISTA - In gara al termine del raduno con la 4x400 all’Acqua Acetosa (Roma), la terza classificata degli Assoluti di Bressanone Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) si avvicina a Doha con il primo posto ai Cds nel giro di pista (54.27), mentre al maschile il migliore è David Palladini (Cus Parma, 48.98). Nessun ostacolo per l’ennesimo assolo di Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) sulla pista in cui quest’anno ha fatto doppietta ai Tricolori U23: nei 1500 di oggi veleggia in solitaria con 4:25.31, sulla distanza che invece è più combattuta al maschile con il faccia a faccia tra Ossama Meslek (Atl. Vicentina, 3:55.04) e Ayyoub El Bir (Pro Sesto Atl.) 3:56.67. Nello sprint, le prove dei 100 metri prendono la strada della Lombardia grazie a Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) con 11.78 (+1.2), meglio dell’11.83 di Chiara Gala (Acsi Italia) e Laura Fattori (La Fratellanza 1874 Modena), e al maschile grazie a Federico Manini (Cento Torri Pavia) che in 10.71 (+0.5) batte il bronzo europeo U20 dei 200 metri Mattia Donola (Pro Sesto Atl., 10.76). Ostacoli: Gabriele Crnigoj (Malignani Libertas Udine) domina i 110hs con 14.70 (+0.9) davanti a Federico Piazzalunga (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 14.83), Nicla Mosetti (Bracco Atletica) si prende i 100hs correndo in 14.06 (-0.8) davanti ad Alice Muraro (Atl. Vicentina) seconda in 14.20. Nelle siepi, Paolo Putti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 9:38.62) completa la rimonta finale su Federico Fragiacomo (Malignani Libertas Udine, 9:40.95) e al femminile i dodici punti vanno a La Fratellanza 1874 Modena per merito di Chiara Bazzani (11:00.95). 

SALTI - Atletica Vicentina a segno al maschile con Andrea Marin nell’asta (4,90) e Luca Tadiello nel triplo (14,72/+0.2), rispettivamente davanti a Luca Barbini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 4,80) e a Sebastiano Grassi (Cus Parma, 14,67/+1.0). Alice Rodiani e il suo 12,07 (+0.7) permettono all’Atletica Brescia 1950 Ispa Group di chiudere in testa nel triplo, ai danni di Costanza Gavioli (La Fratellanza 1874 Modena) atterrata a 12,04 (+0.7). Il club emiliano brinda invece con Nicole Romani nell’alto (1,75).

LANCI - Il primato personale di Martina Carnevale (15,85) consegna il bottino pieno nel peso alla Studentesca Milardi Rieti. Sfiora i settanta metri il giavellotto di Norberto Fontana (Cus Parma) che stravince con 69,62 all’ultimo lancio, terza prestazione in carriera. Il 52,90 di Alessio Mannucci (Atl. Livorno) basta per prevalere nel disco sullo junior primo anno Krystian Sztandera (Enterprise Sport&Service) al primo +50 con l’attrezzo da due chilogrammi (50,97). Nel martello, Cecilia Desideri (Studentesca Milardi Rieti) si aggiudica con 58,44 il testa a testa contro Alessia Beneduce della Bracco Atletica (58,30).

MARCIA - Andrea Cosi (Atl. Firenze Marathon), il quarto degli Europei U20 di Boras, si toglie la soddisfazione di battere il vicecampione europeo di categoria Riccardo Orsoni (Cus Parma), migliorando peraltro il primato personale di oltre un minuto nei 5000 su pista: 21:12.87 (per Orsoni 21:22.51). Tra le donne, Lidia Barcella (Bracco Atletica) rispetta il copione e si impone in 23:07.68.

STAFFETTE 4x100 - A bersaglio i quartetti di Cus Parma (41.46 per Alessandro Battilana, Lorenzo Tonna, Matteo Orsatti e Jamie Steve Abe) e La Fratellanza 1874 Modena (47.14 per Laura Fattori, Irene Pini, Anna Cavalieri, Eleonora Iori).

Campionati Italiani di Società under 23, Finale Nazionale (Rieti, 14-15 settembre)
Le squadre maschili: Cus Parma, Atletica Vicentina, Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, Pro Sesto Atletica, Enterprise Sport&Service, Atletica Malignani Libertas Udine, Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, Atletica Cento Torri Pavia, Atletica Firenze Marathon, Atletica Lecco Colombo Costruzioni, Atletica Livorno, La Fratellanza 1874 Modena. 
Le squadre femminili: Bracco Atletica, Acsi Italia Atletica, Pro Sesto Atletica, Atletica Vicentina, La Fratellanza 1874 Modena, Quercia Trentingrana, Atletica Brescia 1950 Ispa Group, Cus Torino, Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, Toscana Atletica Empoli Nissan, Atletica Lecco Colombo Costruzioni. *hanno rinunciato Cus Parma e Assindustria Sport Padova.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: