Tamberi & co: le sfide maschili degli Assoluti

18 Febbraio 2021

Domenica il saltatore ai Tricolori indoor di Ancona dopo il 2,34 di Torun. Tanti big in gara: Jacobs nei 60 metri, Fabbri nel peso, Scotti e Aceti nei 400. Gli orari della DIRETTA TV su RaiSport, streaming atletica.tv

 

Quante stelle azzurre nel weekend degli Assoluti indoor di Ancona. Le gare maschili di sabato 20 e domenica 21 febbraio al Palaindoor si preannunciano ricche di talento e di nomi di richiamo dell’atletica italiana. Nel giro di poche ore, nella giornata di domenica, si alterneranno nell’impianto marchigiano il campione europeo indoor del salto in alto Gianmarco Tamberi (Atl-Etica San Vendemiano) capace di 2,34 mercoledì a Torun nell’arena che ospiterà gli Europei indoor dal 4 al 7 marzo; il leader europeo stagionale dei 60 metri Marcell Jacobs (Fiamme Oro), protagonista di tre super gare in una settimana con progresso fino a 6.53 a due centesimi dal record italiano di Michael Tumi (6.51), e il primatista italiano indoor del peso Leonardo Fabbri (Aeronautica) dopo il debutto di mercoledì pomeriggio a Torun con 20,11. Ma non solo, perché il cast degli Assoluti presenta anche Luca Lai (Athletic Club 96 Alperia) nei 60 e Stefano Sottile (Fiamme Azzurre) alla prima stagionale nell’alto, abbondanza nei 400 metri con Edoardo Scotti (Carabinieri), Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) e Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), mezzofondo con Simone Barontini (Fiamme Azzurre) negli 800, Joao Bussotti (Esercito) e Yassin Bouih (Fiamme Gialle) tra 1500 e 3000 metri, quindi in pedana Tobia Bocchi (Carabinieri) nel triplo, Antonino Trio (Athletic Club 96 Alperia) nel lungo e Max Mandusic (Fiamme Gialle) nell’asta. Nella marcia è atteso Federico Tontodonati (Aeronautica) e nell’eptathlon si rinnova il duello tra Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e Dario Dester (Carabinieri). Rinuncia l'ostacolista Paolo Dal Molin (Fiamme Oro), 7.55 a quattro centesimi dal suo record italiano del 2013, in gara invece Hassane Fofana (Fiamme Oro) nei 60hs.

CLICCA QUI - TUTTI GLI ISCRITTI DI ANCONA 2021

DIRETTA RAISPORT, STREAMING ATLETICA TV - I Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona di sabato 20 e domenica 21 febbraio saranno trasmessi in diretta tv su RaiSport+HD in questi orari: sabato dalle 15.20 alle 17.30, domenica dalle 15 alle 17.50. Negli orari non coperti dalla diretta Rai, le gare si potranno seguire in streaming su www.atletica.tv.

ORARIO - Nella pagina dell’evento sono online il programma orario e il dispositivo organizzativo con tutte le informazioni utili per l’accesso al Palaindoor di Ancona, da leggere con particolare attenzione. Notizie e risultati saranno in tempo reale su fidal.it, il racconto delle gare è anche sui social e si può contribuire con l’hashtag #indoor2021.

SPRINT E OSTACOLI - Marcell Jacobs (Fiamme Oro) non ha ancora mai vinto un titolo italiano nei 60 metri indoor, specialità “fresca” per lui. Ma è già vicinissimo al primato nazionale. Tre gare, altrettanti miglioramenti: 6.55 a Berlino, 6.54 a Liévin (con vittoria nella tappa del World Indoor Tour), 6.53 a Lodz, un decimo secco in meno rispetto all’inverno scorso. Nessuno meglio di lui, finora, in Europa. A contendergli il titolo sul rettilineo di Ancona potranno essere soprattutto Luca Lai (Athletic Club 96 Alperia) e Massimiliano Ferraro (Atl. Riccardi Milano 1946): il sardo ha già corso in 6.64 quest’anno (dopo il 6.57 del 2020), il campano ha scaldato i motori con 6.68. Nel doppio giro di pista indoor, un terzetto di quattrocentisti decisamente futuribile è pronto a “infiammare” il Palaindoor: Edoardo Scotti (Carabinieri) ha vinto il titolo under 23 in questo stesso impianto scendendo a 46.78 due settimane fa, l’altro finalista mondiale della staffetta 4x400 Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) ha debuttato con un centesimo in meno sabato scorso a Gent (46.77) e il diciottenne Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) ha siglato il record italiano under 20 in 47.11. Negli ostacoli si registrano le assenze di Paolo Dal Molin (Fiamme Oro) e Lorenzo Perini (Aeronautica), sarà invece sui blocchi Hassane Fofana (Fiamme Oro) per migliorare il 7.86 stagionale corso in Lussemburgo.

MEZZOFONDO E MARCIA - La lunga storia d’amore tra Simone Barontini (Fiamme Azzurre) e il “suo” Palaindoor può continuare: l’ottocentista anconetano va a segno agli Assoluti al coperto dal 2017, e sempre sulla pista marchigiana si è impossessato dello standard d’iscrizione per gli Euroindoor di Torun con 1:47.85. A dargli filo da torcere potrebbe essere soprattutto Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia). Tra 1500 e 3000 metri in molti si propongono per le maglie tricolori: Joao Bussotti (Esercito) è il campione in carica all’aperto e si è migliorato di recente a 3:41.79, Mohad Abdikadar (Aeronautica) ha l’esperienza giusta, Yassin Bouih (Fiamme Gialle) ha già ottenuto il “minimo” per Torun nei 1500 (3:41.57) e soprattutto nei 3000 metri con 7:47.98 nella serata di lusso di Liévin. Occhio anche a Pietro Arese (Fiamme Gialle) ormai vicinissimo allo standard nei 1500 (3:42.04) e Federico Riva (Fiamme Gialle Simoni) due volte campione italiano tra gli under 23. Nei 5000 di marcia, abdica Francesco Fortunato (Fiamme Gialle): il marciatore pugliese che aveva trionfato nelle ultime cinque edizioni è out per un fastidio al piede destro. Ambisce al successo Federico Tontodonati (Aeronautica), miglior italiano nella 20 km dei campionati di società di Ostia in gennaio.

SALTI - È Gimbo-moment. Dopo cinque anni Gianmarco Tamberi è tornato a saltare 2,34, misura che mancava dall’infortunio di Montecarlo, cruciale nella sua carriera. Ad Ancona, sulla pedana che conosce meglio e che ama, non è un tabù riprovare il 2,36 che a Torun ha mancato di poco. In cima alle liste mondiali adesso svettano in tre: il campione europeo indoor a braccetto con il bielorusso Nedasekau e l’ucraino Protsenko, rivali ostici per i prossimi Euroindoor. Agli Assoluti invece incontrerà in pedana l’altro saltatore azzurro già a 2,33 nella stagione 2019 Stefano Sottile (Fiamme Azzurre): il piemontese è in ripresa dalla contrattura muscolare che lo ha condizionato nelle ultime settimane e si affaccia in pedana alla ricerca delle prime risposte. Quest’anno si è ripresentato a 2,20 Eugenio Meloni (Carabinieri), invece non tornerà dall’Australia il tricolore indoor in carica Marco Fassinotti (Aeronautica). Nel salto triplo, la serata di Liévin culminata nel 16,89 del primato personale ha dato ancora più fiducia a Tobia Bocchi (Carabinieri), intenzionato a conquistare il suo primo titolo assoluto, ma ha offerto segnali di crescita anche Simone Biasutti (Trieste Atletica) già padrone del titolo under 23. Nel lungo senza il duo Fiamme Gialle Filippo Randazzo-Gabriele Chilà, è Antonino Trio il faro: già tricolore al coperto nel 2018, il siciliano dell’Athletic Club 96 Alperia può confrontarsi, tra gli altri, con Andrea Pianti (Cus Palermo) e Reda Chahboun (Lib. Unicusano Livorno). E nel salto con l’asta, l’uomo di riferimento è Max Mandusic (Fiamme Gialle) che si è arrampicato fino a 5,55 sempre ad Ancona alla fine di gennaio: Alessandro Sinno (Aeronautica), Matteo Miani (Assindustria Sport) e Ivan De Angelis (Fiamme Gialle) tra gli altri pretendenti per il podio. 

PESO E MULTIPLE - La positività al Covid gli ha fatto perdere settimane preziose di allenamento. Leonardo Fabbri però non ha mai mollato: il primatista italiano indoor torna ad Ancona a un anno dal successo con 21,45, misura non lontana dal record al coperto che aveva stabilito a Stoccolma pochi giorni prima (21,59). Il debutto di mercoledì pomeriggio a Torun è soltanto l’inizio (20,11) e il fiorentino dell’Aeronautica è pronto a incrementare già dalla prova del Palaindoor. Non ci sarà il compagno d’allenamento Zane Weir che gareggerà di nuovo in Sudafrica dopo il super 21,11 di martedì, iscritto invece Lorenzo Del Gatto (Carabinieri). Nelle prove multiple, incrociano le armi Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e Dario Dester (Carabinieri). Sei titoli negli ultimi sette anni per Cairoli nell’eptathlon, ma Dester nello scorso agosto a Padova si è aggiudicato il primo tricolore assoluto nel decathlon. Tra gli iscritti anche Lorenzo Naidon (Quercia Trentingrana) e Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Avis).

naz.orl.

AGGIORNATO VENERDÌ 19 FEBBRAIO, ORE 18

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: