Under 23: la finale scudetto di Bergamo

08 Settembre 2021

In corsa 12 club maschili e 12 femminili nel weekend decisivo dei Campionati di società U23, sabato e domenica: tra i più attesi l’ostacolista Koua, la sprinter Melon, le mezzofondiste Cavalli e Arnaudo

 

Dodici squadre al maschile e dodici al femminile: a Bergamo è caccia agli scudetti under 23. Sabato e domenica si gareggia al campo Putti per la conquista del titolo italiano a squadre, due giornate di Finale Nazionale dei Campionati di società under 23 con la presenza di tanti azzurrini in evidenza nelle settimane e nei mesi scorsi. Tra loro, sono già sbarcati in Nazionale maggiore Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano), il campione italiano indoor dei 60hs, finalista agli Euroindoor di Torun, la mezzofondista Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) che ha partecipato a sua volta alla rassegna al coperto in Polonia, la sprinter Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) riserva nel gruppo della staffetta 4x100, e Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino), protagonista in Coppa Europa dei 10.000 a Birmingham. La piemontese Arnaudo è anche tra i volti della spettacolare e ricchissima estate azzurra a livello giovanile, grazie alla medaglia d’argento degli Europei under 23 di Tallinn, sempre nei 10.000 metri. Nella finale dei Cds under 23 sono iscritte anche tre delle quattro frazioniste che hanno centrato la medaglia di bronzo con la staffetta 4x400 ai Mondiali U20 di Nairobi, in Kenya, dopo essersi assicurate lo stesso metallo anche a Tallinn: Alexandra Almici (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Alessandra Iezzi (Bracco Atletica) e Federica Pansini (Studentesca Rieti Milardi). Tra gli iscritti di Bergamo, anche altri vincitori di medaglie nelle due rassegne continentali di Tallinn: sono andati sul podio Manuel Lando (Atl. Vicentina) argento U23 nel salto in alto, Tommaso Boninti (Atl. Livorno) d’argento con la staffetta 4x400 a livello under 20 e Cesare Caiani (Atl. Brugnera Friulintagli) bronzo nei 3000 siepi U20. Quello di Bergamo è il primo di tre weekend di Societari: a seguire saranno assegnati gli scudetti assoluti nella Finale Oro di Caorle (18-19 settembre) e gli scudetti allievi a Brescia (25-26 settembre).

UOMINI - Nello sprint, si presenta con gli accrediti principali nei 100 e nei 200 Alessandro Ori (La Fratellanza 1874 Modena), rispettivamente con 10.60 e 21.09. Occhio però alla crescita dell’ostacolista 2003 Paolo Gosio (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) appena sceso a 10.64 nei 100 e a Mattia Donola (Pro Sesto Atletica) nella distanza doppia. Tre nomi principali per i 400: Alberto Montanari (La Fratellanza 1874, favorito soprattutto nella sua specialità dei 400 ostacoli), Tommaso Boninti (Atl. Livorno) e Neil Antonel (Atl. Brugnera Friulintagli) mentre negli 800 il più quotato è Abdelhakim Elliasmine (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), il pluricampione italiano che da poco ha ottenuto la tanto attesa cittadinanza: a sfidarlo è l’azzurrino Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli). Più aperta la lotta nei 1500 con Elliasmine che si confronta con Marco Ranucci (Studentesca Rieti Milardi). Cesare Caiani (Atl. Brugnera Friulintagli) è iscritto nei “suoi” 3000 siepi (attenzione anche a Zouhir Sahran della Milone Siracusa) e nei 5000 metri dove potrebbe trovare l’altro azzurrino del recente Trofeo Opitergium Moad Razgani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Negli ostacoli, l’uomo più atteso: Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano), tricolore assoluto indoor (60hs) e campione italiano U23 dei 110hs, è impegnato nel duello con Mattia Montini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni). L’euroargento Manuel Lando (Atl. Vicentina) è in pole nel salto in alto, così come i compagni di club Andrea Marin (nell’asta) e Nicola Pozza (nel triplo), mentre nel lungo è Jacopo Quarratesi (Atl. Livorno) il più accreditato, in tandem con Samuele Campi (La Fratellanza 1874 Modena). Tra i lanciatori, da seguire soprattutto Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli) nel giavellotto, Patrick Olcelli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) nel peso, Catalin Bodean (Atl. Vicentina) nel martello, Giacomo Licini (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) e Lorenzo Crestani (Atl. Vicentina) nel disco. Emiliano Brigante (Trieste Atletica), Giulio Scoli (Atl. Livorno) e Daniele Breda (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) i nomi “top” dei 5000 di marcia. 

DONNE - Quante sfide al femminile. Nei 100 metri vanno tenute d’occhio Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli), l’ostacolista Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e il bronzo mondiale U20 della staffetta 4x400 Alessandra Iezzi (Bracco Atletica), quest’ultima anche nei 200 metri, che è la sua distanza prediletta, insieme a Bellinazzi e Noemi Cavalleri (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Quattrocento metri per l’altro bronzo mondiale della staffetta Alexandra Almici (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), per Alessia Brunetti (Bracco Atletica) e Valeria Simonelli (Studentesca Rieti Milardi), ottocento per Federica Pansini (Studentesca Rieti Milardi) che a Nairobi ha corso la seconda frazione di bronzo. Qualità nel mezzofondo: Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) è la capofila nei 1500 metri, Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino) nei 3000 siepi e nei 5000. Le due sorelle Muraro (Atl. Vicentina) guidano le danze negli ostacoli: Alice nei 100hs, Mariasole nei 400hs. Diverse azzurrine impegnate sulle pedane dei salti: nell’alto Rebecca Mihalescul (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), nel triplo la finalista europea e mondiale Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta), in azione anche nel lungo contro Arianna Battistella (Atl. Vicentina) e Veronica Crida (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Nell’asta svetta Giada Pozzato (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Anche nei lanci, i club schierano molte azzurrine: due gare per Benedetta Benedetti (Studentesca Rieti Milardi), nel peso (con Eseosa Lucy Omovbe della Fratellanza Modena) e nel disco, al cospetto di Diletta Fortuna (Atl. Vicentina); martello per Cecilia Desideri (Studentesca Milardi Rieti), seconda classificata in Coppa Europa U23 a Spalato, giavellotto per Emanuela Casadei (La Fratellanza 1874 Modena) e Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli). Nella marcia, fari su Martina Casiraghi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter).

naz.orl.

FINALE CDS U23 - LE SQUADRE PARTECIPANTI

Uomini: Atletica Vicentina, Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, La Fratellanza 1874 Modena, Atletica Lecco Colombo Costruzioni, Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, Atletica Livorno, Trieste Atletica, Safatletica Piemonte, Milone Siracusa, Atletica Brugnera Friulintagli Pordenone, Pro Sesto Atletica, Cus Pro Patria Milano.

Donne: Atletica Vicentina, Bracco Atletica, Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco, La Fratellanza 1874 Modena, Atletica Riviera del Brenta, Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, Atletica Lecco Colombo Costruzioni, Battaglio Cus Torino, Atletica Firenze Marathon, Acsi Italia Atletica, Atletica Brugnera Friulintagli Pordenone.  

TUTTI GLI ISCRITTI - INFO UTILI e PROGRAMMA ORARIO

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: